A-Babies vs. X-Babies


Crediti: Written: Scottie Young - Art: Gurihiru

Mentre sulle varie testate edite da Marvel è in corso l'ennesimo scontro tra supereroi dotati di superproblemi (e con una lista d'attesa all'italiana per quanto concerne la possibilità di avere una seduta da uno psichiatra veramente in grado di risolverne una parte), Scottie Young con l'aiuto di Gurihiru si rivolge a parodiare l'evento presentandoci i nostri eroi nelle vesti di... bambini d'età prossima al kindergarden!
Un nuovo superpotere viene quindi dato in serbo ai nostri eroi, il potere del "kawaii". Non una protezione contro gli incerti del brutto tempo ma la possibilità di far sollevare alle fanciulle (e ai maschietti dall'animo sensibile) dei mugolii d'entusiasmo innanzi alle prodezze dei nostri eroi ridotti a formato marmocchio.

Il motivo del contendere - Bucky Bear!
Tutto inizia nella città della Marvel, per la precisione all'incrocio tra la strada dedicata a Xavier e quella dedicata a Fury, e già nel giro delle prime vignette in cui viene disegnato il luogo d'azione si sfiorano alti punteggi d'apprezzamento, che fanno sospettare d'essere in presenza di un capolavoro. Perdo cinque minuti buoni ad osservare ogni singola casetta, perché ogni tetto ed ogni parete ha i colori che possono essere ricondotti a questo o quel supereroe della Marvel! Questa caccia al particolare 'geniale' esplode nella tavola che presenta Steve Rogers aka Capitan America nel momento di andare a fare le ninne cullato dall'amore incondizionato dei propri genitori. Liquidiamo velocemente la vignetta dove vengono presentati i genitori, tagliati a mezzobusto come nel più classico dei cartoni animai americani e concentriamoci sulla Avengers. Se mai avrò un figlio maschio voglio tradurre in realtà quella cameretta: pareti azzurro cielo con nuvoline bianche, battiscopa decorato con carri armati e giostrina con gruppo di paracadutisti! All'interno del lettino la squadra di Steve Rogers, messa a dormire con copertine/bandierine, in forma di orsachiotti! Theodore Roosevelt sarebbe fiero di lui! Tutto sembra scorrere tranquillo fino a quando il nostro eroe non s'accorge della scomparsa di Bucky Bear! Dov'è?
cameretta del leader degli
L'hanno rubato/rapito: Ciclope è il colpevole.
Ai motivi che già avevo per detestare questo personaggio della Marvel, s'aggiunge quest'atto orrigibile! Non si può rubare il compagno di sicurezza di Capitan America! Chiunque sia cresciuto tenendo presso di se un peluche, come la sottoscritta, può comprendere il trauma di trovarsi innanzi ad una cotale violazione del proprio equilibrio e giustificare le conseguenti violenti contromisure. In una parola: vendetta! In due parole: Avergers Assemble!


A questo punto vien logico chiedersi come reagirà Ciclope, e la banda X-Men, allo schieramento non solo degli Avengers ma anche della S.H.I.E.L.D. con un Fury con patch sull'occhio a forma di stellina!

 
La storia, però, diventa una baraonda d'immagini che potremmo tradurre con 'prova ad indovinare tutti coloro che vengono disegnati in versione bambina':


La risata viene spontanea e viene difficile comporre una classifica dei momenti più divertenti, personalmente ho preferito:
* "Wolvy" che tenta di sollevare il martello di Thor e viene incoraggiato dagli autori attraverso un muro di cubi a lettere (in una cameretta dove si possono contare diversi personaggi della Marvel in formato giocattolo)


* Magneto in azione per la conquista dell'orsacchiotto (con il ciuccio a forma di calamita)


* Hulk SMASH!


* Galactus (con la luna biberon ed un piccolo Silver Surfer a fargli da Baby Sitter)

 
* Marvel Girl VS Gambit VS Dr. Strange.



L'autore, consapevole che è sua responsabilità lasciare in vita i lettori per acquistare altri albi della Marvel e non strozzarli con le risate, decide di risolvere la situazione con l'intervento di una signora a cui Ciclope non può dire di "No" ovvero... FENICE!


Morale? Mai sottrarre l'orsacchiotto di Capitan America se c'è in giro la tua futura moglie (già impossessata da un'entità suprema dell'universo Marvel) e tu non hai a portata di mano un gelato con cui ammansirla!



In conclusione: Probabilmente la migliore one-shot creata dalla Marvel Comics da molti anni a questa parte. Se riuscissero a mantenerne un simile ritmo per una storia che vada oltre un singolo numero, non esiterei a comprarne ogni singolo volume. Soldi spesi bene questi, sappiatelo.
Voto finale: ★★★★★

Commenti

Post popolari in questo blog

ISU Communication 2076 | ISU Ice Dance Requirements for Technical Rules season 2017/18

ISU European Figure Skating Championships | Short Program, Ladies

ISU World Figure Skating Championships | Short Program, Ladies